Seguici su Pinterest!   

Archivi

Golden Age Project lancia il Comp-54

La Golden Age Music, da 20 anni nel mercato dell’audio professionale, ha già scosso il mondo del recording con il PRE-73, clone del celeberrimo preamplificatore microfonico Neve 1073 contraddistinto da un rapporto qualità/prezzo praticamente imbattibile: i forum di tutto il mondo sono stati infiammati da dibattiti senza fine sulla somiglianza con l’originale. Come al solito c’è stato chi lo ha criticato e chi lo ha benedetto, chi lo ha trovato adatto esclusivamente per i tom (oggi sembra che ci voglia un pre diverso per ogni fonte…) e chi ne ha apprezzato l’impiego su chitarre, voci, rullanti…

A distanza di un paio di anni, l’azienda svedese aggiunge un nuovo elemento alla propria catena, il COMP-54, un compressore mono dalle sonorità vintage.


Il percorso del segnale è costituito da componenti discreti come resistenze, condensatori e transistors, un trasformatore d’ingresso, uno d’uscita e un terzo nello stadio intermedio.

Il design del circuito (in classe A) ricalca quello del celebre compressore Neve 2254 lanciato nel 1969 e affermatosi subito come uno standard in virtù del timbro caldo, morbido, vellutato e musicale.

Il controllo di guadagno dell’unità è realizzato grazie a un ponte di diodi, soluzione utilizzata, oltre che nel 2254 (e 2264) di Neve, anche da EMI e da Siemens nel 33609.
Il compressore offre inoltre controlli indipendenti per ratio, attack, release (incluse 2 posizioni Auto) e treshold.
Tutti i controlli, eccetto la compensazioni di guadagno, sono a posizioni discrete, utili per un facile riposizionamento o per settaggi stereofonici.
Il filtro HP (passa alto) mette a disposizione tre frequenze selezionabili per il controllo tramite sidechain.

Interessante la funzione dello switch In/Out che permette di disattivare la compressione mantenendo la colorazione data dai trasformatori e dalla circuitazione elettronica; al contrario, per evitare qualsiasi influenza timbrica, lo switch “Bypass” è composto da un relè che devia il segnale dall’ingresso verso l’uscita garantendo un vero true bypass.

Il meter analogico consente di visualizzare sia il livello di uscita che la gain reduction data dalla compressione.
Per compressioni stereo è possibile collegare due unità tramite il connettore link, dotato di pulsante di attivazione.
La macchina è dotata di un ingresso e un’uscita bilanciate, entrambe in formato XLR e TRS.

Siamo sicuri che, come il PRE-73, anche il COMP-54 sia in grado di destare l’interesse che, viste le caratteristiche, merita: noi di HomeStudioRecording.it non vediamo l’ora di provarlo, magari in coppia stereo!

Maggiori informazioni:
www.soundwave.it
www.goldenagemusic.se

Lascia un commento :-)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>



Featured Video







Categorie